Brescia, prezzi case invariati: ecco le ultime rilevazioni OMI

L’OMI ha recentemente pubblicato gli ultimi aggiornamenti del proprio dossier immobiliare, aggiornato alla fine del primo semestre 2019. Un periodo nel quale il mercato immobiliare di Brescia ha confermato il suo buono stato di valute, conducendo in lieve rialzo i valori di mercato delle proprie abitazioni, in una media di circa 1.800 euro al metro quadro per un appartamento in buone condizioni di salute, all’interno di un range che oscilla tra i 1.250 euro al metro quadro per le zone meno appetibili e per le soluzioni abitative meno richieste, e un massimo di 3.950 euro al metro quadro per le aree urbane più richieste e per gli appartamenti in migliore stato conservativo.

Leggi tutto Brescia, prezzi case invariati: ecco le ultime rilevazioni OMI

Compravendite di abitazioni, nuovi dati positivi dall’OMI

Sono ancora positivi, come da attese, i dati elaborati dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare sull’andamento del settore residenziale del BelPaese. I volumi di compravendite crescono ancora – lo fanno dal 2014 – con un + 3,9% che risulta essere ben inferiore al + 8,8%, ma non certo in grado di impensierire gli analisti di mercato, che guardano con soddisfazione a quanto contabilizzato nella prima metà dell’anno. Il dato destagionalizzato delle transazioni risulta altresì in crescita, i massimi della serie storica iniziata nel 2011.

Leggi tutto Compravendite di abitazioni, nuovi dati positivi dall’OMI

Richieste mutui in calo: il peso delle surroghe sotto il 40%

Da un anno all’altro è calato l’appeal delle surroghe e, a rimetterci, è anche il volume complessivo delle richieste di mutui, nel primo semestre calato del 9,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un passo indietro che non è certamente passato inosservato nelle analisi economico – creditizie, e che ha come principale determinante proprio la contrazione delle già rammentate surroghe, per quanto il peso della sostituzione dei mutui già in corso di ammortamento abbia fatto riscontrare una positiva impennata nel trimestre più recente.

Leggi tutto Richieste mutui in calo: il peso delle surroghe sotto il 40%

Immobili ad uso residenziale, 92 mila case in più nel 2018

L’Osservatorio del Mercato Immobiliare (Agenzia delle entrate) ha recentemente pubblicato il suo ultimo aggiornamento sulle statistiche catastali e, in esse, sull’evoluzione dello stock e delle rendite su immobili a destinazione residenziale, una popolazione di unità immobiliari che alla fine del 2018 erano pari a circa 35 milioni di unità, 92 mila unità in più di quelle dell’anno precedente.

Leggi tutto Immobili ad uso residenziale, 92 mila case in più nel 2018

Compravendite in aumento, ma rallenta il ritmo espansivo

Le compravendite immobiliari residenziali continuano a crescere in buona parte d’Italia, ma il ritmo denota un lieve rallentamento rispetto al periodo di confronto precedente.


Ad affermarlo è l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, secondo cui la tendenza espansiva dei volumi di compravendite nel settore residenziale, oramai in crescita dal 2014, si conferma nel primo trimestre 2019 con un soddisfacente + 8,8%, leggermente inferiore al + 9,3% di fine 2018. Un dato confortante, unitamente al fatto che quello destagionalizzato delle transazioni risulta essere il più alto della serie storica iniziata nel 2011.

Leggi tutto Compravendite in aumento, ma rallenta il ritmo espansivo

Mercato casa, continua l’espansione dell’immobiliare italiano

Stando agli ultimi dati OMI recentemente pubblicati, con il IV trimestre del 2018 diventano ben 15 i trimestri consecutivi in cui il mercato residenziale italiano ha dato sfoggio di una coerente espansione, con un tasso di crescita tendenziale del 9,3%, ai massimi degli ultimi due anni. Il dato destagionalizzato permette inoltre di celebrare il IV trimestre 2018 come il periodo in cui è stato superato il livello della fine del 2011, assorbendo pertanto buona parte delle scorie della lunga congiuntura negativa.

Leggi tutto Mercato casa, continua l’espansione dell’immobiliare italiano

Mutui casa, il 2019 inizia come previsto: crescono erogazioni e tassi

Il 2019 sembra essere iniziato con lo stesso tenore di chiusura del 2018 per il mercato dei mutui, con un incremento del 2,5% su base annua per le erogazioni, e un tasso medio in lieve incremento: 1,92% è infatti il costo del denaro per le nuove operazioni per acquisto di abitazioni a gennaio 2019, contro l’1,89% del mese precedente e il 5,72% di fine 2007.

Guai, comunque, a pensare che i tassi siano in procinto di esplodere. Sebbene il tasso di gennaio 2019 sia il più alto degli ultimi 12 mesi, e sebbene vi siano chiari segnali di come sul medio termine il costo delle operazioni di finanziamento sia destinato a crescere in maniera graduale, riteniamo che nel breve periodo il tasso medio rimarrà su soglie di grande convenienza per tutti coloro i quali desiderano indebitarsi per acquistare casa.

Leggi tutto Mutui casa, il 2019 inizia come previsto: crescono erogazioni e tassi
Immobiliare - Legge di bilancio 2019

Proroghe e cedolare secca commerciale, le novità della legge di Bilancio 2019

Poche novità e tante conferme: è questa, in estrema sintesi, la conclusione che si potrebbe trarre leggendo il panorama delle previsioni fiscali immobiliari della legge di Bilancio 2019, la quale – dinanzi alla proroga dei bonus più ambiti – inaugura l’approdo della cedolare secca sugli immobili commerciali.

Novità legge di bilancio 2019 per l’immobiliare

Leggi tutto Proroghe e cedolare secca commerciale, le novità della legge di Bilancio 2019